02/07/2012

"Il Video della Settimana": Josep Carreras' debut as Sly in the Zürich Opera House (May, 1998)

Benvenuti per un nuovo Video della Settimana.

Innanzitutto mi scuso per il posticipo a oggi, lunedì, ma qualche imprevisto mi ha impedito di pubblicare il Video di domenica, come avviene normalmente.
Oggi, lunedì 2 luglio, Josep Carreras offrirà un recital benefico presso l'Opera di Zurigo, un teatro particolarmente significativo e prestigioso, sede di diverse serate di grande successo che hanno visto il nostro tenore come grande protagonista. 
Una di queste è stato proprio il debutto nei panni di Sly, dall'opera omonima di Ermanno Wolf-Ferrari, in data 9 maggio 1998. Oltre a Carreras, il cast vantava il nome di Juan Pons come Westmoreland e quello del soprano Daniela Dessì come Dolly, su direzione del maestro Rafael Frühbeck de Burgos.

Da tempo conosco quest'opera di Ermanno Wolf - Ferrari, una che Carreras avrebbe dovuto interpretare almeno 10 anni prima, se la malattia non glielo avesse impedito. 
Come dicevo, conosco Sly, e ne ho già parlato in questo blog più di tre anni fa (potete rileggere il post qui), perché posseggo il CD e avevo visto in video una delle funzioni tenutesi al Gran Teatre del Liceu nella stagione 1999/2000, quella dell'attesissima riapertura del tempio della lirica barcellonese, in seguito al tragico incendio del 1994. 
Un'opera, un ruolo che ho amato fin dal primo momento, per l'incredibile spessore psicologico che Josep Carreras è riuscito a rendere seppur si trattasse di un ruolo che si distacca dall'eroe romantico di cui ha indossato le vesti nella quasi totalità delle opere che ha cantato. Un perdente, un pover'uomo del quale Carreras ha espresso magistralmente sia la vena comica sia quella drammatica. Si tratta quindi di un'opera che forse esige più di altre una incredibile capacità interpretativa, che impone al cantante di essere, in aggiunta, un eccellente attore. Tutte qualità per cui Josep Carreras si è distinto da sempre.

Poco tempo fa mi è capitato di guardare un documentario relativo al suo debutto vero e proprio come Sly, proprio a Zurigo, e ne sono rimasta particolarmente impressionata. Se già nelle funzioni di Barcellona me ne avevano fatta innamorare, questi di Zurigo mi hanno stregata. In forma splendida vocalmente, Carreras con la sua mimica impeccabile e il suo impegno nel compiere Sly per eccellenza. Riguardando le stesse scene, ogni volta resto stupita ed incantata da tanta meraviglia interpretativa.
In questo video, ho radunato tre fra i momenti essenziali dell'opera dove spicca tutta la bravura del nostro tenore catalano: il primissimo ingresso in scena, la celebre aria "Un'orso in musoliera" e il monologo in fase conclusiva. È straordinario!! Godetevelo, e pensate che tra poche ore Josep si esibirà sullo stesso palcoscenico accompagnato dal suo pianista, il Maestro Lorenzo Bavaj!!



Spero abbiate gradito la mia proposta di oggi. L'appuntamento è per domenica prossima per un nuovo video. Buona settimana a tutti!!

Key facts: 
◦ Welcome to another Video of the Week. First of all, I apologise for not publishing it yesterday, but unexpected complications made it impossible. Today, Monday July 2, Josep Carreras will offer a charity recital at the Zürich Opera House, where he's been protagonist of several successful performances. One of these is his debut as Sly, an opera from Ermanno Wold Ferrari that he was to sing at least 10 years before, but leukemia did not make it possible. Besides Carreras, the cast counts on other big names such as Juan Pons as Westmoreland, Daniela Dessì as Dolly, and Rafael Frühbeck de Burgos. 
◦ As I said, I know this opera and have already talked about it in this blog, more than three years ago (you can read the post here), because I do have the CD and I had watched the video of one of the Liceu performances during the re-opening season 1999/2000, after the tragic fire that destroyed the theatre completely in 1994. I fell in love with this opera, and this very role from the very beginning, even though it was far from being similar to the typical characters embodying the romantic hero, which Carreras had built his repertoire on. Sly is a loser, a poor man, and Carreras expressed both the comic and the tragic aspects in a way that is simply extraordinary. It is an opera that requires an incredible ability in interpretation, probably more than some others, and that imposes the singer to be a very good actor too. All qualities Carreras has always been an example of. 
◦ Time ago I watched a documentary about his debut as Sly at the Opernhaus Zürich, and it particularly impressed me. If the performances in Barcelona made me fall in love with it, this one in Zürich has bewitched me. With his voice in particularly good conditions, Carreras definitely can be consider Sly per antonomasia also for his perfect mimic and his efforts in the movements characterising the role. Everytime I'm captured due to such a wonderful interpretation. In this video I've collected three of the main moments of this opera: his coming on stage at the beginning, the famous aria "Un orso in musoliera", and the monologue of the third act. Simply extraordinary!! Enjoy it, and think that Josep will perform there once again in a few hours with his pianist Lorenzo Bavaj!! I hope you've appreciated my proposal of today. See you next Sunday for another video!! Wish you all a nice week!!

No comments:

Post a Comment

Recent comments