16/12/2012

"Il Video della Settimana" & Advent Calendar (Christmas surprise): Josep Carreras sings Santa Lucia

Benvenuti per un nuovo Video della Settimana.

Questa settimana è stata abbastanza intensa, partendo dal successo del concerto di Sofia, e altri impegni annessi, il record assoluto del José Carreras Gala 2012, e l'arrivo di Josep Carreras a Mosca, in occasione del concerto privato insieme a Plácido Domingo, previsto per mercoledì prossimo, 19 Dicembre.
Come ha informato ieri la Fondazione di Josep Carreras in Germania, nella data di ieri le donazioni avevano superato i 7,5 milioni di euro, cifra mai raggiunta nelle precedenti edizioni.

La data in cui si è celebrato il José Carreras Gala 2012 è stata il 13 Dicembre, giorno di Santa Lucia, patrona della vista e protettrice di tutti coloro che ne soffrono, come i non vedenti o persone affette da altre malattie dell'occhio, oltre a chi le cura come gli oculisti. 
In molte zone d'Italia, Santa Lucia è una sorta di anticipazione del giorno di Natale, visto che i bambini ricevono doni, chiamati per questo motivo "doni di Santa Lucia": questa usanza viene accompagnata da vere e proprie celebrazioni cittadine. Fuori dall'Italia, Santa Lucia si celebra in molti paesi europei come extraeuropei. In particolar modo, è una festività molto sentita in Svezia, e ciò trova giustificazione nel fatto che si tratta di una martire venerata sia dai Cristiani sia dai Luterani. Nel paese scandinavo, è molto diffusa una canzone ispirata alla santa, dal titolo Luciasången, che non è altro che l'adattamento svedese di una nota canzone napoletana di Teodoro Cottrau, intitolata proprio Santa Lucia, da non confondersi con un'altra famosa che invece si chiama Santa Lucia luntana.

Intonata durante i festeggiamenti di Santa Lucia, che nell'emisfero nord cadono nel periodo di massimo buio dell'anno, durante il quale la tradizione vuole che la santa viaggi attraverso ogni città e paese per portare doni e dolci ai bambini ed annunciare il prossimo avvento della luce che prende il sopravvento sull'oscurità.

Santa Lucia è una canzone di origini napoletane, nello stile della barcarola, che è stata tradotta in lingua italiana dallo stesso autore durante il Risorgimento, rendendola ufficialmente la prima canzone napoletana tradotta nella lingua di Dante. Il testo celebra il rione marinaro di Santa Lucia a Napoli, e viene intonato da un barcaiolo che invita le persone a fare un giro sulla sua barca per godere la fresca brezza della sera. Divenuta immediatamente un successo nazionale, il brano ha conosciuto un trionfo che l'ha portata fuori dai confini italiani, e rientrava allora come oggi nel repertorio di moltissimi artisti, sia lirici sia leggeri, a partire dal grande tenore napoletano Enrico Caruso.

Josep Carreras performing in a charity event in Moscow, July 2011.
Anche Josep Carreras l'ha cantata molto spesso nei suoi concerti in questi anni. Ho scelto questa canzone perché la apprezzo molto nella sua semplicità nei versi e nella dolcezza della musica. Su youtube, l'unica versione in video che ho trovato fa parte di un concerto che Josep Carreras ha cantato a Pechino nel 1998. Peccato che non sia più disponibile il video di una versione più recente, un po' particolare: non so se ricordate il tenerissimo duetto di Carreras con un bambino russo nel corso di un evento benefico a Mosca nel luglio del 2011. Ad ogni modo, la versione che vi propongo oggi è bellissima comunque, e la trovate a partire dal minuto 7:13 del video qui sotto. Godetevela!!



ADVENT CALENDAR


Click on the little window and get your Christmas surprise!!
Spero abbiate gradito la mia proposta di oggi. L'appuntamento è per domenica prossima con un nuovo Video. Buona settimana a tutti!!

Key facts:


Welcome to a new Video of the Week.
◦ This week has been pretty intense, beginning from the successful concert in Sofia, and other commitments there, to the absolute record of José Carreras Gala 2012, and the following arrival in Moscow, where Josep Carreras will sing a private concert with Plácido Domingo, planned for next Wednesday, December 19.
As announced yesterday by Josep Carreras Foundation in Germany, donations had achieved over € 7.5 million, an  amount never reached in previous editions.
◦ The date on which the José Carreras Gala 2012 took place  was December 13, Saint Lucy's day, the patron saint of sight and protector of all those who suffer for it, as  blind people and people suffering from other eye diseases, as well to those who cure them as ophthalmologists.
In many parts of Italy, Saint Lucy is a sort of anticipation of Christmas Day, as the children receive gifts, for this reason called "gifts of Saint Lucia": this tradition is accompanied by real celebrations in the cities. Outside Italy, Saint Lucy is celebrated in many European countries and outside Europe as well. In particular, it is a holiday very much celebrated in Sweden, and this is justified by the fact that it is a martyr venerated both by Christians and by Lutherans. In the Scandinavian country, there is a very popular song inspired by the Saint, entitled Luciasången, which is none other than the Swedish adaptation of a famous Neapolitan song by Teodoro Cottrau entitled Santa Lucia, not to be confused with another famous song callled Saint Lucia Luntana. Swedish people sing it during Saint Lucy's celebration, which in the northern hemisphere is at the darkest time of the year, during which, according to tradition, the saint travels through every town and village to bring gifts and sweets to the children, and announce the next advent of light taking over darkness.
◦ Santa Lucia is a neapolitan song in the style of Barcarolla, which was translated into Italian by the same author during the Risorgimento, making it officially the first Neapolitan song translated into Dante's language. The lyrics celebrate the seaside district of Santa Lucia in Naples, and is sung by a boatman who invites people to take a ride on his boat to enjoy the cool evening breeze. Besides becoming immediatly a national hit, the song has experienced a triumph that brought it outside Italian borders, and was part, as even now is, of the repertoire of many artists, both operatic and pop,beginning with the great Neapolitan tenor Enrico Caruso.
◦ Even Josep Carreras sang it very often in his concerts in recent years. I choose this song because I really appreciate the simplicity of lines and the sweetness of the music. On youtube, the only version I could find video is part of a concert Josep Carreras sang in Beijing in 1998. What a pity that the video of a more recent, special version is no longer available: I do not know if you remember the tender duet between Carreras and Russian little boy during a charity event in Moscow, in July 2011. However, the version I offer today is beautiful as well, and you can findit  from minute 7:13 of the video below. Enjoy!!
Hope you have appreciated my proposal of today. See you next Sunday with a new video. Wish you all a nice week!!

No comments:

Post a Comment

Recent comments