25/08/2013

"Il Video della Settimana": Josep Carreras and Bryn Terfel sing the duet from the first act of Gounod's Faust (Faenol Festival, 2003)

Benvenuti per un nuovo Video della Settimana.

Questa settimana vorrei proporvi un break rispetto a questa pioggia di eventi indimenticabili che rimandano al 1988 e al numero 25 che sta diventando ormai preponderante: festeggiamenti di questo tipo sicuramente proseguiranno a breve.
Da tempo avevo segnato sul calendario questa ricorrenza, precisamente da febbraio quando Teresa, autrice del Blog Villazonista aveva dedicato un post ad un'edizione del Faenol Festival promosso da Bryn Terfel: Teresa, devota a Rolando Villazón ma anche affascinata da Terfel ed inevitabilmente affezionata al compatriota Carreras, non aveva potuto rinunciare a quel post ed io mi ero ripromessa di fare altrettanto, annotandomi un appunto per agosto. 
Il grande basso baritono gallese non ha certo bisogno di presentazioni, ma forse non tutti sanno che per la quarta edizione del suo Festival, tenutosi il 24 agosto del 2003, aveva invitato Josep Carreras e la neozelandese Hayley Westenra, giovane cantante classico/crossover. I cantanti sarebbero stati accompagnati dalla National Opera Orchestra diretta da David Giménez. Sono trascorsi 10 anni.

Josep Carreras, Hayley Westenra and Bryn Terfel.

Non appartenendo alla stessa generazione di cantanti d'opera fa un certo effetto vederli insieme sul palco. Tuttavia, non è certo questa la prima volta che mi ritrovo ad associarli: sempre grazie a Teresa, mesi fa avevo visto un documentario emesso dalla BBC l'anno scorso, intitolato "Meeting Bryn Terfel": la mia cara collega mi aveva segnalato il documentario proprio perché in un punto specifico Terfel nomina Carreras apertamente. In relazione ad un tema quale la gestione della fama, il gallese fa cenno a Plácido Domingo e Josep Carreras, ed in particolare racconta di aver assistito all'età di 23 anni allo straordinario recital che Carreras aveva offerto a Peralada il 13 agosto del 1988, momento storico ricordato nella precedente edizione del Video della Settimana.
In quell'occasione, come ci narra Bryn, Josep aveva firmato autografi per quasi quattro ore e lui era l'ultimo della fila: nel porgergli lo spartito per la firma, il giovane Terfel aveva detto al tenore di aver imparato qualcosa da lui quel giorno, da una delle persone più eleganti e cordiali al mondo.
Chi avrebbe mai detto che esattamente 15 anni dopo questi due voci straordinarie avrebbero condiviso un palcoscenico.

Fortunatamente ora è disponibile su You Tube un video con buona parte del concerto. In questo documentario, in buona parte in lingua gallese, troviamo dialoghi che mostrano una complicità incredibile fra loro: un esempio di ciò lo si riscontra in prossimità del brano di oggi, una scelta che non poteva essere diversa dal loro duetto tratto dal primo atto del Faust di Gounod
Josep Carreras, assolutamente emozionato dall'accoglienza del pubblico del Festival ed onoratissimo per esibirsi in Galles, una terra che sente affine alla propria per vari motivi, racconta di conoscere Bryn da tanti anni e di aver avuto varie volte l'esperienza di cantare con lui. Oltre al talento eccezionale, Carreras insiste sulla straordinaria persona che è in presenza dello stesso, il quale aveva coperto la bocca del tenore non appena gli era stata rivolta la domanda ed in seguito, probabilmente per rifuggire dall'emozione che comportava la dichiarazione dell'ammiratissimo collega, lo aveva interrotto dicendo "Ora devi cantare!": in seguito a questa frase, Carreras si era mostrato ironicamente sottomesso dicendo "Vedi? Non c'è verso... è un tiranno!". 

"O Merveille... A moi les plaisirs" è il duetto conclusivo del primo atto dei cinque che compongono il Faust di Gounod che, come il Mefistofele di Arrigo Boito, si ispira all'opera di Goethe.
Il Dottor Faust, frustrato dall'esito fallimentare degli esperimenti per i quali aveva dedicato la propria vita tenta di suicidarsi a più riprese ma si blocca ogni volta che ode un coro: maledetta la scienza e la fede, invoca il Demonio e Mefistofele appare persuadendolo a vendere la propria anima in cambio dei suoi servigi. Il duetto si apre proprio con l'immagine cui Mefistofele ricorre per convincerlo definitivamente a concludere il patto e a intraprendere così una vita all'insegna del piacere e della gioventù.

Un frammento di indiscussa qualità che suscita un interesse ancora maggiore se si pensa che Josep Carreras non l'aveva mai interpretato in una scena operistica: il 20 gennaio del 1971 al Gran Teatre del Liceu debuttava sì nel Faust ma nel ruolo minore di Siebel. Nonostante questo, la voce di Carreras risulta qui in ottime condizioni tanto da lasciar trapelare il sogno del Faust che avrebbe potuto essere all'epoca, compiendo tuttavia un lavoro soddisfacente anche a 56 anni compiuti d'età. L'approccio sommesso scaturito dalla visione meravigliosa di Margherita nel recitativo cede il passo al vigore che caratterizza l'intreccio delle due voci e all'enfasi fascinosa su A moi in testa ad ogni verso fino al Plaisirs, climax con il sol finale.
Tutto questo, ma soprattutto il piacere di vedere Josep Carreras e Bryn Terfel cantare insieme!! Godetevelo!!

Dal minuto 26
From 26' on


Spero abbiate apprezzato la mia scelta di oggi. L'appuntamento è per domenica prossima con un nuovo video. Buona settimana a tutti!!

Key facts:

Welcome to a new Video of the Week.

This week I would like to propose a break from this deluge of unforgettable events that refer to 1988 and to 25th anniversaries, which are now becoming predominant: Of course such celebrations will continue soon. 
For a long time, I had marked on the calendar this event, specifically since February when Teresa, author of the Blog Villazonista, dedicated a post to the Faenol Festival organized by Bryn Terfel: Teresa, devoted to Rolando Villazón but also fascinated by Terfel, and sincere admirer of her compatriot Carreras, had to write that post and I had promised to do the same, taking notes for August.
The great Welsh bass-baritone certainly needs no introduction, but perhaps not everyone knows that for the fourth edition of his festival, held on 24 August 2003, invited Josep Carreras and New Zealander Hayley Westenra, a young crossover singer. The singers were accompanied by the National Opera Orchestra conducted by David Giménez.
As they don't belong to the same generation of opera singers,  it can be unusual to see them together on stage. However, this is not the first time I associate their: once again thanks to Teresa, months ago I watched a documentary, broadcast by the BBC last year, entitled "Meeting Bryn Terfel". My dear colleague told me about such documentary, as at a specific point Terfel openly mentions Carreras. As regards to fame, the Welsh singer mentions to Josep Carreras and Plácido Domingo, and in particular said that, when he was 23, he attended Carreras' extraordinary recital in Peralada on 13 August 1988, an historic moment I recalled in the latest edition of the Video of the Week. On that occasion, as  Bryn told us, Josep had been signing autographs for nearly four hours and he was the last of the queue:  in handing him the score for signing, young Terfel had told him he had learned something from him that night, something from one of the most gracious, warmest man in the world.
Who could tell that, exactly 15 years later, these two exceptional opera singers would have shared a stage.
Luckily,  a video with a good part of the concert  is now available on You Tube. In this documentary, largely in Welsh language, there are dialogues that show an incredible complicity between them. An example of this is found just before of today's song, a choice that could not be different from their duet taken from the first act of Gounod's Faust.
Josep Carreras, excited for an absolutely thrilled audience's welcoming, and honored to perform at the Festival in Wales, a land he feels akin to his own one for various reasons, says he knew Bryn for many years and had sung with him . In addition to his exceptional talent, Carreras insists on the extraordinary person Bryn Terfel is, in the presence of Bryn himself who had covered the tenor's mouth as soon as he had been asked the question, and then, probably to shy away from the emotion because of his so admired tenor's statement, interrupts him by saying, "Now you have to sing!": as a result of this sentence, Carreras shows submissive, and ironically says "You see? There's no way ... he's a tyrant."
"O Merveille ... A moi les plaisirs" is the final duet of the first act of the five that Gounod's Faust, and as Arrigo Boito's Mefistofele is inspired by Goethe. Dr. Faust, frustrated by the result of his disastrous experiments for which he had devoted his life, tries to commit suicide on several occasions but stops every time he hears a chorus: he damns both science and faith, and ias he nvokes the demon, Mephistopheles appears to persuade him to sell his soul in exchange for his services. The duet opens with the image of Margherita Mephistopheles uses to convince Faust to finally conclude the deal and to start a life of pleasure and youth.
A fragment of undisputed quality that arouses even more interest if you think that Josep Carreras had never sung it onstage: on 20 January, 1971 at the Gran Teatre del Liceu he made his debut in Faust but in the minor role of Siebel. 
Despite this, the voice of Carreras here is in very good conditions, so as to make us dream the Faust he could have been years before: however, he did an extremely satisfactory job even aged 56. The soft approach after the wonderful vision of Margherita in the recitative makes space to the force that characterizes the binding of the two voices, and charming emphasis on A moi on the head of each verse, until Plaisir, the climax with the final G. 
All this, but mostly the pleasure of seeing Josep Carreras and Bryn Terfel sing together!! Enjoy it!
I hope you have appreciated my proposal today. See you next Sunday with a new video. Have a nice week!!

No comments:

Post a Comment

Recent comments